FIAB Grosseto Ciclabile propone, ai visitatori di queste pagine web, una serie di itinerari per scoprire la Maremma grossetana in bicicletta.

In questa sezione trovate, suddivisi per categorie, una serie di itinerari da percorrere in bici da strada, mountain bike, gravel, e-bike nella terra dei butteri, gli epici cavalieri guardiani dei pascoli maremmani, con difficoltà altimetriche che vanno dalla pianura alla collina. Ogni itinerario è composto da una descrizione dei luoghi attraversati e da una traccia GPS, che potrete scaricare dal link “percorso” a fondo pagina. Attenzione: nessuna responsabilità potrà essere imputata all'associazione o all'autore dell'itinerario in caso di danni di qualsiasi natura a cose e/o persone, subite o causate nell’intraprendere gli itinerari segnalati.

 

23 - Orbetello - Capalbio e la Costa d'Argento

19 fiab grosseto capalbioLunghezza: 69 km
Altimetria: 521 mt
Tipo di fondo: asfalto, sterrato
Percentuale sterrato: 18%
Difficoltà: media
Bici consigliata: turismo, mountain bike, gravel

Il percorso:

La Costa d’Argento, il territorio compreso nella fascia costiera tra Talamone e Capalbio, è conosciuta soprattutto per le sue spiagge. Percorrendola in bicicletta scopriremo i molti altri tesori che questa striscia di terra – che si estende fino al confine laziale – ha da offrire. Il percorso parte e arriva presso la stazione ferroviaria di Orbetello e tocca varie tappe: la Laguna, la città etrusco-romana di Cosa, gli spazi dilatati dei pascoli pedemontani, Capalbio, il lago di Burano, e attraversa la Riserva Forestale di Feniglia, luogo incantato dove trovò riposo Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, uno dei più grandi pittori del Cinquecento. Ci piace pensare che la sua anima irrequieta aleggi ancora tra l’azzurro abbagliante del mare e le ombre nette dei grandi pini marittimi, atmosfera che ricorda i mistici contrasti di luce che resero immortali le sue opere.

Per saperne di più: dettagli sull’itinerario

Da Orbetello Scalo si percorre la pista ciclabile in direzione Orbetello e al sottopasso della Strada Provinciale si gira a sinistra. Si prosegue per via Aurelia Antica per 600 mt e poi si gira a destra seguendo la traccia su Via di Cameretta, stradina delimitata da caratteristici muretti a secco che si insinua tra la linea ferroviaria e la Laguna di Levante. Il traffico è già un ricordo, ma al km 3,4 la situazione migliora ancora: la via diventa una strada di servizio chiusa al traffico, escluso quello delle biciclette. Per circa 2 km pedaleremo in compagnia degli aironi che al nostro passaggio faranno capolino tra la bassa vegetazione in riva alla laguna. Usciti dalla pista ciclabile di Cameretta avremo davanti a noi il poggio di Ansedonia. La strada si impenna su via delle Mimose e via delle Ginestre, con una pendenza che sfiora il 15%. Arrivati alle mura della città romana di Cosa la fatica lascerà spazio alla meraviglia. Da non perdere, il Museo Nazionale e la vista panoramica sulla costa dal punto più alto dell’area archeologica: la Via Sacra dell’Acropoli. Una volta terminata la visita di Cosa inizieremo la discesa verso il mare seguendo attentamente la traccia GPS, fino ad arrivare nei pressi della Tagliata Etrusca, magnifica opera di ingegneria idraulica di epoca romana.

La traccia prosegue scavalcando la SS Aurelia per poi piegare dopo un breve tratto sterrato in direzione sud verso Capalbio, lungo la SP Pedemontana. Al km 17,35 si piega a sinistra sulla Strada dell’Oliveto, un tratto sterrato dal fondo compatto di circa 2,5 km che si snoda lungo la campagna maremmana. Dopodiché il fondo torna asfaltato: panorami e campagna continuano sulla Strada dei Poggetti fino a località Torre a Palazzi, per lasciare poi spazio all’ampia zona boschiva di Monte Verro e incrociare dopo 2 km la SP di Capalbio. È arrivato il momento di ricaricare le energie: godetevi il panorama passeggiando nel camminamento di ronda della cinta muraria e poi gustate un piatto tipico maremmano in uno dei bar ristornati lungo i pittoreschi vicoli all’ombra della Rocca Aldobrandesca. Una volta rifocillati si esce da Capalbio in direzione Pescia Fiorentina per poi piegare a destra dopo circa 5 km in direzione Capalbio Scalo. Le ruote scorrono ora veloci verso la costa. In località Garavicchio troviamo il parco tematico del Giardino dei Tarocchi: la fantasiosa creazione dell’artista Niki de Saint Phalle, con le grandi e coloratissime sculture che svettano nel verde della macchia.

Arrivati a Chiarone Scalo ci immettiamo sulla SP Litoranea dal sottopasso della ferrovia. Siamo al km 37 del nostro itinerario. Si pedala costeggiando il mare e il lago di Burano (Oasi WWF) su cui svetta la torre cinquecentesca di Buranaccio, l’avamposto difensivo più a sud dello Stato dei Presidi, situato al confine tra il Granducato di Toscana e lo Stato della Chiesa. Al km 50 saremo nuovamente al cospetto del colle di Ansedonia, ma questa volta, seguendo la traccia gps, lo aggireremo e percorreremo invece il sentiero battuto, a fondo naturale, che costeggia la ferrovia. Il sentiero termina all’ingresso della pista ciclabile di Cameretta, la traccia piega a sinistra, transita sul ponte della Tagliata di Ansedonia – il canale che dà ossigeno alla laguna di Orbetello – ed entra nella Riserva Forestale di Feniglia. È qui, in questo posto incantato ricco di fauna e vegetazione, tra il mare aperto e la laguna, che dopo circa 6 km (km 58 dell’itinerario) troveremo la stele in marmo posta in memoria del Caravaggio. Uscendo dalla Feniglia seguiremo senza fatica la traccia gps sulla pista ciclabile che costeggia la SP del Monte Argentario, per poi salire sulla diga che collega il monte con la lingua di terra dove sorge Orbetello. L’ultimo dei nove mulini a vento spagnoli che ancora si erge sulle acque della laguna è senz’altro una tra le immagini più suggestive di questo itinerario. Da Orbetello il percorso segue la pista ciclopedonale che in 3 km ci riporta a Orbetello scalo.

Scarica la scheda itinerario in formato pdf

 

Per la collaborazione nella realizzazione di questo itinerario si ringraziano:

       OBF copiabev      pos

Categoria: Cicloturismo in Maremma 2 years ago
Angelo Fedi
Creato 2 years ago

Like it on Facebook, +1 on Google, Tweet it or share this track on other bookmarking websites.

Rate this track:

Altitudine minima 0 Metro
Altitudine massima 203 Metro
Total Elevation Gain 970 Metro
Total Elevation Loss 972 Metro
Velocita' massima 37.44 km/hr
Velocità media 0 km/hr
Distanza totale 69.76 km
Tempo totale 7d 16h 16m 10s
Punti di interesse 0
Punti del percorso 3083
Indicazioni stradali 0
Valori non disponibili nel file possono essere visualizzati a 0.
Questo percorso e' stato scaricato 53 volte(a). Percorso
google
600px
http://{s}.tile.openstreetmap.org/{z}/{x}/{y}.png
© OpenStreetMap contributors
Distanza: {0} {2} Altimetria: {1}
Distanza: {0} {2} Velocita': {1}
Distance: {0} {2} Heart Rate: {1}
https://www.fiabgrosseto.it/media/com_gpstools/markers/02marker.png
https://www.fiabgrosseto.it/media/com_gpstools/markers/default.png
#0000FF
#0000FF,#c1392b,#ffbe00,#2d3e50,#27ae61,#74065f,#2998d8
0
2
50
google.maps.MapTypeId.TERRAIN
1
1
1
1
1
1
1
google.maps.ZoomControlStyle.DEFAULT
google.maps.MapTypeControlStyle.DEFAULT
Distanza
Altimetria
Velocità
Frequenza cardiaca
km
kmph
m
km
Miglia
Metro
ft
mile/hr
ft/sec
km/hr
m/s
/index.php?option=com_gpstools&task=rating.rate&id=24&format=json