Regolamenti

Vista la condizione che il legislatore individua per far ripartire le attività economiche, produttive e sociali è che esse rispettino i protocolli o le linee guida disposti per prevenire o ridurre il rischio di contagio da Covid 19 nel settore di riferimento o in ambiti analoghi.
Che tali protocolli sono adottati dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome o con apposite ordinanze dalle Regioni, nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali.

Il Consiglio Direttivo di FIAB Grosseto Ciclabile approva, in data 15/06/2020, il presente documento contenente le indicazioni da adottare in occasione delle attività sociali all'aria aperta quali gite ed escursioni in bicicletta, ritenendo indispensabile costruire un percorso di tutela per tutte le persone coinvolte in tali attività.

Il protocollo integra il “Regolamento Gite” già in essere, e rimane in vigore fino al termine dello stato d’emergenza sanitaria, fatto salvo eventuali nuove disposizioni delle autorità competenti.
Rilevato che le attività associative FIAB sono analoghe alle attività previste dalle linee guida regionali emanate con Ordinanza del Presidente della Regione Toscana n°65 del 10 giugno 2020 (allegato 1) per il Circoli Culturali e Ricreativi che svolgono attività ludico motorie, ed in particolare nella parte che disciplina le attività all'aria aperta.

Normativa di riferimento:
I principali riferimenti normativi su cui è stato impostato il presente protocollo sono:
• Decreto-legge 16 maggio n°33
• DPCM 11 giugno 2020
• Ordinanza Regione Toscana n.65 del 10 giugno 2020 allegato 1

Regole per la ripresa delle ciclo escursioni
1. Ogni ciclo escursione dovrà prevedere un numero massimo di 15 partecipanti (compreso i capogita). In caso le iscrizioni raggiungessero un numero superiore potranno essere previste partenze scaglionate di più gruppi distanziati di 10-15 minuti, ognuno con un suo capogita.

2. Va prevista una comunicazione informativa sulle regole di comportamento dei partecipanti (“Protocollo di autocontrollo” e “Regolamento delle gite”), rese disponibili sul sito web www.fiabgrosseto.it e comunicate ai soci con newsletter in particolare, deve essere chiaramente espresso nel programma della ciclo escursione che ogni partecipante deve essere in possesso di mascherina di prossimità.

3. Possono partecipare all'escursione solo persone che non sono soggette a quarantena, che non sono a conoscenza di essere state a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni e che sono in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5° C e di non avere sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19 (Autocertificazione con data dell’escursione).

4. Prima della partenza (al punto/ai punti di ritrovo indicati dagli organizzatori) il capogita verifica gli iscritti, raccoglie le autocertificazioni, verifica che ogni partecipante abbia con sé una mascherina. Ogni capogita dovrà avere con se una scorta di mascherine.

5. Assunto che la mascherina non garantisce, soprattutto sotto sforzo, un ottimale afflusso di ossigeno, e ne è quindi sconsigliato l’uso durante l’attività motoria, è obbligatorio mantenere una distanza minima di 2 metri (durante la ciclo escursione in movimento, e senza mascherina, si consiglia una distanza interpersonale di almeno 5 metri). Quando siamo fermi per una sosta, all'inizio e alla fine della pedalata, quando scattiamo foto di gruppo o selfie, in conformità a quanto previsto nelle disposizioni della Regione Toscana, è obbligatorio mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro (consigliata 1,80). Se non è possibile mantenere tali distanze, o all'interno di luoghi chiusi, è obbligatorio indossare la mascherina. Le persone che possono stare vicine durante l’escursione sono solo i conviventi.

6. Le zone di sosta e il punto di arrivo devono essere in grado di sostenere il distanziamento. Evitare lo scambio di vivande o attrezzature (sempre al di fuori dei gruppi familiari);

7. Nel caso di supporto tecnico o di gestione emergenza con vicinanza o contatto, tutti i soggetti coinvolti devono indossare la mascherina e va fatta la disinfezione delle mani prima (se l’intervento non richiede tempestività) e dopo l’intervento;

8. Non disperdere mascherine o quant'altro lungo il percorso, tutto va portato a casa e smaltito in base alla tipologia del rifiuto.

9. La lista dei partecipanti e le autodichiarazioni vanno conservate in sede nel rispetto della normativa dettata per il contenimento del contagio.

scarica il documento in formato pdf

 

 

fiab grosseto ciclopista tirrenicaPREMESSA

Il fatto stesso di partecipare ad una gita implica la conoscenza e l'accettazione del presente regolamento. L’associazione FIAB Grosseto Ciclabile non si assume responsabilità per eventuali incidenti o danni a cose o persone che si verificassero prima, durante e dopo le gite. I minorenni non sono ammessi, se non accompagnati da adulto che solleva l’associazione FIAB Grosseto Ciclabile da qualsiasi responsabilità, durante le gite è loro vietato stare presso il gruppo di testa. Di norma, gite ed escursioni sono aperte solo ai soci in quanto attività sociali ai termini del vigente Statuto dell’Associazione.

LO "SPIRITO FIAB" DELLE GITE IN BICICLETTA

Insieme... senza fretta

Alle gite della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta si pedala in allegra compagnia, si fanno nuove amicizie e si conosce il territorio, senza correre e fermandosi quando occorre. Chi vuole andar forte, si stanca ad aspettare gli altri, non vuole osservare il comportamento necessario per pedalare in gruppo... non deve venire.

Con un'associazione

FIAB Grosseto Ciclabile è un'Associazione, non un'Agenzia Turistica. Gli accompagnatori sono tutti volontari, non retribuiti e non qualificati, che desiderano divertirsi come gli altri.

Pertanto, i partecipanti collaborano, osservano le regole e il programma, si arrangiano con la bici e, se possono, danno volentieri una mano a chi è in difficoltà. Accettano con un sorriso eventuali contrattempi!

PARTECIPANTI PRUDENTI E RESPONSABILI

Sulle strade... non ci siamo solo noi

L’associazione FIAB Grosseto Ciclabile non è in grado di diminuire i normali rischi connessi alla circolazione su strade aperte al traffico. Ogni partecipante deve assumere in proprio tali rischi e comportarsi con prudenza, osservando le normative vigenti del Codice Della Strada.

Attenzione ai pericoli

Gli accompagnatori, anche se talvolta lo fanno, non possono segnalare tutte le situazioni di pericolo che si trovano su un percorso (ad es. traffico elevato, discese, strade accidentate). Ogni partecipante è in grado di percepirle da sé quando presti la dovuta attenzione alla strada.

Conosco il programma... fa per me?

Ogni partecipante si informa preventivamente sul programma e sul percorso (chilometri, dislivelli e difficoltà). Gli accompagnatori non sono in grado di intervenire in caso di particolari difficoltà (fisiche, meccaniche, ecc.). Pertanto, partecipa quando è sicuro di poter compiere la gita anche in assoluta autonomia.

 Il capogita

Il capogita è il socio volontario che conosce meglio l’itinerario, non è una figura professionale ne sostituisce la guida ambientale o turistica eventualmente presente in caso di visite guidate. Di conseguenza condivide con i partecipanti le sole informazioni utili sul percorso. I partecipanti sono tenuti ad ascoltare attentamente il capogita quando, alla partenza o durante il tragitto, da indicazioni ed informazioni sull'itinerario.

NORME DI COMPORTAMENTO

In generale

1. presentarsi 5 minuti prima della partenza con l'equipaggiamento previsto (es: colazione al sacco, camera d'aria).
2. non superare l'incaricato a guidare il gruppo (chi lo fa rischia di seguire strade non previste portandosi dietro altre persone).
3. fermarsi tutte le volte che il capogita lo ritiene necessario (per aspettare chi va piano o altra evenienza) e ripartire solo al via del capogita.
4. durante le soste mettersi in disparte e non invadere la strada.
5. procedere in "fila indiana" (come previsto dal codice della strada), prestando particolare attenzione in caso di traffico pesante.
6. prima di fare brusche frenate accertarsi che chi segue sia a distanza di sicurezza.
7. essere prudenti ed osservare tutte le norme del codice della strada.

Ecologia e senso civico

Dopo colazioni o spuntini non lasciare rifiuti in giro.
Non pedalare su prati, aiuole, ecc. e non molestare piante, alberi, animali, ecc. ecc.
Non fumare in luoghi chiusi (edifici e mezzi di trasporto), quando si mangia in compagnia e in zone naturalistiche.

Quote di partecipazione

Si precisa che le eventuali quote di partecipazione sono anticipazioni di spese sostenute "a nome e per conto dei partecipanti" o rimborsi all'associazione di spese generali organizzative. Non si tratta mai di corrispettivi per l'organizzazione della gita.